PROGETTO ASSISTENZA ATASSICI

Progetto pilota per l’assistenza domiciliare nella provincia di Torino

PREMESSA

La ricerca ha tempi propri, solitamente lunghi e lo sa molto bene chi vive la condizione di atassico da molti anni.
Per questo da molto tempo stiamo ragionando sul qui ed ora, in favore dei pazienti che vivono malamente il quotidiano.
Partendo da questa considerazione nasce la delibera per l’accantonamento di € 100 mila per finanziare, su scala nazionale, le riabilitazioni logopedica, fisiatrica e foniatrica per i pazienti atassici.
In una dimensione più circoscritta, in provincia di Torino, abbiamo stilato il seguente progetto di assistenza domiciliare per alcune ore settimanali, presso alcuni pazienti affetti da atassia primaria.

FINALITA’

La finalità o mission è riconducibile all’ art.2 dello Statuto di AISA Piemonte al punto
b)
Scopi e finalità L’Associazione non ha fine di lucro diretto o indiretto, è apolitica ed ha lo scopo di:
        ………………omissis…………………;
  1. b) prestare sostegno globale ai pazienti Atassici e alle loro famiglie aiutandoli nella risoluzione dei problemi derivanti dalla comparsa della malattia; 
    ……………omissis…………………..

ATTIVITA’

L’attività è riconducibile a quanto previsto dall’inquadramento contrattuale dei lavoratori domestici (art.10).
Tra i 4 livelli descritti quello che più si confà alle esigenze dei pazienti atassici è il Livello C super

Profilo:

  1. Assistente a persone non autosufficienti (non formato). Svolge mansioni di assistenza a persone non autosufficienti, ivi comprese, se richieste, le attività connesse alle esigenze del vitto e della pulizia della casa ove vivono gli assistiti.


L’intervento prevede un impegno orario di n° 9 ore settimanali con modalità decise di comune accordo tra le parti
(beneficiario atassico e assistente). Sperimentalmente la durata sarà di mesi sei (6) a partire dal 1° marzo 2017. 

OBIETTIVI

Ridurre le difficoltà del vivere quotidiano di una famiglia con paziente affetto da atassia primaria

RISORSE UMANE ED ECONOMICHE

Le risorse umane sono individuate nella figura dell’assistente domestico, mentre quelle economiche sono riconducibili ai costi sostenuti dall’AISA Piemonte per rimborsare le spese effettivamente sostenute ed opportunamente documentate, comprensive delle spese di gestione- contabilità, dal paziente atassico.

Beneficiari del progetto 

  • pazienti  affetti da una forma di atassia genetica certificata da un centro neurologico specialistico.

MODALITA’ – ASPETTI TECNICI (OPERATIVI)

  • l’individuazione dell’assistente è a carico del paziente atassico o di un suo familiare;
  • i contraenti del contratto di lavoro sono l’assistente e il paziente atassico (o suo familiare);
  • presentazione della domanda mediante  compilazione dell’apposito modulo, allegando la

documentazione richiesta;

  • valutazione e verifica , da parte di AISA Piemonte, delle domande pervenute;
  • rimborso di  fatture emesse da persona e/o istituzione accreditata a svolgere attività assistenziale da parte di AISA Piemonte ODV.

L’AISA Piemonte ODV mette a disposizione di chi lo richiede, un consulente per il disbrigo delle pratiche (contratto, buste paga, INPS, INAIL, ecc..)

AISA PIEMONTE ODV

SEDE

CERCA NEL SITO

AISA PIEMONTE ODV
è associata a

Via Sansovino, 150
c/o I.I.S. P. Boselli
10151, Torino

E-mail: sez.piemonte@atassia.it
Pec aisa.piemonte@pec.it

Tel: 3467540161
Presidente: Piero Nicosia

AISA PIEMONTE ODV

Via Sansovino, 150
c/o I.I.S. P. Boselli
10151, Torino

E-mail sez.piemonte@atassia.it
Pec: aisa.piemonte@pec.it

Presidente: Piero Nicosia
Tel: 3467540161

Documenti utili

AISA PIEMONTE ODV
è associata a

© 2022 AISA Piemonte ODV – Via Sansovino, 150 c/o I.I.S. P. Boselli 10151, Torino| Tel. 3467540161 | CF: 97530240015 | Informativa privacy
Torna su